Sulle orme di Slow Wine

Le eccellenze vitivinicole del Marche attraverso l’esperienza di Slow Wine
 

1° giorno – Il Parco Naturale del Monte Conero e le sue meraviglie
Arrivo nel Parco Naturale del Monte Conero per un piacevole giro in vigna e per la visita di una cantina locale, dove avverrà anche il pranzo con una ricca degustazione di prodotti del territorio. Visita della cantina per conoscere le fasi di produzione dei loro vini. La giornata proseguirà con la vista dei borghi all’interno del Parco del Monte Conero. Presso la baia di Portonovo si potrà ammirare la Torre de Bosis, il Fortino Napoleonico avamposto militare a controllo del transito delle navi nel medio Adriatico e la splendida chiesa di Santa Maria di Portonovo capolavoro di architettura romanica, uno dei siti protetti dal FAI. Sirolo, denominata “la Perla del Conero”, vi soprenderà per la bellezza della passeggiata panoramica e delle caratteristiche viuzze storiche. Numana, famosa località turistica dell’Adriatico, offre degli scorsi suggestivi percorrendo la Costarella, la via tipica interamente costruita a scalini dove si affacciano le case un tempo abitate solo dai pescatori. Trasferimento in hotel, cena e pernottamento.

2° giorno – Morro d’Alba e la sua “Lacrima”. Senigallia e i suoi palazzi nobiliari
Prima colazione in hotel. Trasferimento a Morro d’Alba, borgo racchiuso da mura quattrocentesche, sorto attorno all’antico castello di Albarello, da cui prese il nome. Ci troviamo nell’area di produzione di uno dei più rinomati vini delle Marche: la Lacrima di Morro d’Alba. Si visiterà una cantina della zona e ci sarà l’incontro con un rappresentante di Slow Food Marche che illustrerà la filosofia e i principi dell’associazione, la cultura enologica marchigiana e le caratteristiche della sua produzione vitivinicola e vi guiderà nella degustazione. I partecipanti verranno omaggiati con la guida Slow Wine. Pranzo in un ristorante tipico. Nel pomeriggio trasferimento a Senigallia, per la visita del caratteristico centro storico: si potranno ammirare in primis la Rocca Roveresca che visiterete, luogo simbolo della città voluta da Giovanni della Rovere e realizzata dall’architetto Laurana e l’adiacente Palazzo del Duca di cui particolarmente interessante e il soffitto a cassettoni dipinto da Taddeo Zuccari ed inoltre: la chiesa della Croce che racchiude la splendida  Deposizione del Barocci, il Foro Annonario, Palazzo Mastai, il Teatro Fenice con l’area archeologica sottostante e la famosa Rotonda sul Mare. Durante la visita una piacevole sosta per  una degustazione di salumi e formaggi tipici con focaccia e pane artigianale accompagnati da un calice di vino Doc. Rientro in hotel, cena e pernottamento.

3° giorno – Ancona, la città dorica. I Moscioli di Portonovo, il gustoso Presidio Slow Food.
Prima colazione in hotel. Si raggiungerà Ancona per la visita guidata della città. Partendo dal Colle Guasco che domina la città, si arriverà al Duomo di San Ciriaco, si visiterà la Cattedrale e si proseguirà fino al centro storico, attraverso l’area archeologica fino a Piazza del Senato, Piazza del Plebiscito, famosa per la grande statua di Clemente XII, la Loggia dei Mercanti e la chiesa romanica di Santa Maria della Piazza. Si arriva poi in Piazza della Repubblica con il maestoso Teatro delle Muse. Si proseguirà verso Portonovo per l’incontro con i pescatori locali che preservano l’antica tradizione della pesca dei Moscioli: così viene denominata la tipologia di cozza che cresce nelle insenature davanti al Parco Naturale del Monte Conero e che è diventata Presidio Slow Food. Frugale pranzo degustazione a base di Moscioli di Portonovo. Fine dei servizi.

Tour per gruppi a partire da minimo 15 persone

RICHIEDI MAGGIORI INFORMAZIONI




ORGANIZZA IL TUO TOUR

Tour per Gruppi Tour per Gruppi

Richiedici un preventivo dettagliato Richiedici un preventivo dettagliato

Attraverso una costante ricerca siamo in grado di proporvi esperienze uniche, da integrare alle visite più classiche, per consentirvi di svelare ed entrare come graditi ospiti nella nostra cultura locale, a contatto con la nostra gente e liberi di sperimentare tradizioni, usi e costumi. Attraverso una costante ricerca siamo in grado di proporvi esperienze uniche, da integrare alle visite più classiche, per consentirvi di svelare ed entrare come graditi ospiti nella nostra cultura locale, a contatto con la nostra gente e liberi di sperimentare tradizioni, usi e costumi.